l prossimo 1 Ottobre avrà inizio la nostra nuova missione operativa in Bénin. La nostra charity ambassador Elisa è pronta a ripartire per quella che oramai da anni considera la sua u2018seconda famiglia' ed ad incontrare popolazioni e soprattutto i bambini dell'Africa nera.Nel suo viaggio missionario, che fino a Marzo 2019 la vedrà operativa in Bénin ma non solo, sarà affiancata e coadiuvata da Constantine e Mariam che conoscono molto bene il proprio territorio e soprattutto i villaggi e le località dove finora siamo intervenuti portando aiuto e completando progetti.Questa la presentazione con la quale Elisa presenta se stessa e le motivazione che di qui a qualche settimana la riporteranno nel continente africano: " Mi chiamo Elisa, ho 30 anni e sono nata e cresciuta a Pinerolo, una cittadina nella provincia di Torino. Sono una super sportiva: gioco a pallavolo a livello agonistico da quando ho 5 anni e amo andare in bici, correre e camminare in montagna. Di professione sono educatrice in una comunità per alcolisti e ciò che dico sempre è che il mio è il lavoro più bello del mondo perché mi permette ogni giorno di stare a contatto con le persone e di poter fare qualcosa per chi nella vita è stato meno fortunato di me.L'Africa invece è il mio grande amore!!! è il luogo dove trovo serenità, gioia, entusiasmo, amore, lentezza, altruismou2026 il mio amore per l'Africa lo ricordo fin da quando ero bambina, ma è solo nel 2007 che finalmente ho potuto respirarla con un mio primo viaggio in Repubblica Democratica del Congo, in un piccolo villaggio nella foresta del Nord Kivu. Un sogno diventato realtà! Io, dopo un mesetto, sono tornata in Italia, ma il mio cuore è rimasto tra quelle capanne e tra quei sentieri di terra rossa e quindi nel 2009, dopo la laurea, mi sono presa un anno di tempo per me e sono partita di nuovo per raggiungere i miei amici di quel piccolo villaggio dove era rimasto il mio cuore, tra le braccia di Mama Africa. Un anno trascorso a contatto con la gente, per cercare di capire il più possibile come loro vivono, quali sono le fatiche e anche le tante cose belle. Un anno fatto di tante emozioni ed esperienze, belle e meno belle, ma che sicuramente hanno contribuito a formare la donna che sono ora. Quel piccolo villaggio di foresta per me è diventata casa, i suoi abitanti la mia seconda famiglia e quindi in questi anni sono tornata a trovarli diverse volteu2026ho perso il contou2026è diventata per me una necessità: andare a trovare la mia famiglia, tornare a casa.Nel frattempo ho provato a guardarmi attorno, fare altre esperienze e così sono stata in Senegal nel 2015 per un paio di settimane e lo scorso anno 3 settimane in Tanzania.Ora mi aspettano sei mesi in Benin con Friends and Bikers. Ho desiderato tanto in questi anni poter di nuovo stare per un periodo un po' lungo in terra d'Africa e ora è giunto il momento. Desideri, aspettative, speranze? Desidero poter conoscere un paese che mi ha sempre incuriosita dal punto di vista culturale; spero di poter mettere a disposizione il mio tempo e le mie capacità per sostenere i progetti dell'associazione e mi auguro di poter stare il più possibile a contatto con la gente del posto, perché credo che solo così si possono veramente capire certe cose. Chissà che anche il Benin non possa diventare "casa" mia?!?"

BUONA MISSIONE ELISA, SAREMO AL TUO FIANCO A SUPPORTARTI IN OGNI TUO PASSO !